Dungeons and Dragons e GdR fantasy su Kraken.it
DUNGEONS & DRAGONS

Old D&D
  ♦ Set Base
  ♦ Set Expert
  ♦ Avventure D&D

D&D 3ª edizione
  ♦ Avventure D&D 3e

AD&D 2ª edizione
  ♦ Avventure AD&D

Ambientazioni
  ♦ Mystara

Dungeons & Dragons: la terza edizione

Dungeons and Dragons: logo della terza edizione

Dungeons & Dragons 3a edizione

Nel 1997, una TSR sull'orlo del fallimento venne acquistata alla Wizard of the Coast, e dopo 3 anni di gestazione, la nuova creatura della casa editrice di Magic venne alla luce nel 2000: Dungeons & Dragons (che abbandonò l'appellativo di Advanced), più comunemente noto come D&D terza edizione (o 3e).

Questa edizione del famoso gioco di ruolo fantasy usò come base un sistema di regole incentrato sull'uso del dado da 20, chiamato d20 system.
Il sistema di D&D 3e pone enfasi sulla personalizzazione del proprio personaggio (con l'introduzione delle Abilità e dei Talenti), al di là della distinzione in classi, che comunque rimane, come è tipico di ogni buon gdr fantasy.

D&D 3e: rivoluzione del gdr fantasy

Con l'adozione del d20 system, tutte le azioni che il giocatore intraprende si risolvono similmente con un tiro di un dado a 20 facce, che deve superare una certa classe di difficoltà (CD in breve).
Il combattimento riveste sempre notevole importanza in questa versione di D&D e include già nei manuali base diverse opzioni e manovre che prima erano state inserite nel manuale per Advanced D&D 2a edizione Opzioni del Giocatore – Combattimento e Tattiche. Il combattimento in Dungeons and Dragons terza edizione è inoltre idealmente concepito per essere svolto tramite l'uso di mappe sagomate e miniature, come in un wargame (in questo, nonostante le innovazioni, D&D 3e sembra un ritorno alle origini).

Fra le novità di Dungeons & Dragons 3e rispetto ad AD&D 2a edizione noi di Kraken segnaliamo;
• la THAC0 viene sostituita da un bonus ai tiri per colpire; similmente, la CA rappresenta la classe di difficoltà imposta ai tiri per colpire, quindi amenta progredendo nei livelli, invece di diminuire.
• in D&D 3e, i bonus e malus legati ai punteggi delle abilità seguono tutte la medesima tabella (che prevede punteggi superiori a 25, antico limite).

d&&d 3e: il gdr fantasy
• I Tiri Salvezza sono ridotti a 3, basati su Costituzione, Destrezza, Intelligenza.
• Le abilità ora svolgono un ruolo più importante, e le abilità prima prerogativa dei ladri sono in D&D 3e ora accessibili a tutti.
• Le classi del Barbaro e del Monaco, nonché la razza del Mezzorco, sono ora incluse nel manual base.
• Il nuovo sistema multiclasse funziona, in D&D 3e, in maniera molto simile al sistema dual class, sebbene ilpersonagio possa gadagnare un livello di esperieza in qualsiasi clase, non solo nella seconda.
• Tutte le combinazioni di razze e classi sono disponibili.
• l'iniziativa viene tirata una sola volta, all'inizio dello scontro, non ad ogni round.
Dungeons and Dragons 3a edizione harappresentato un notevole cambiamento nel gioco di ruolo di D&D, ed è divenuta presto una delle versioni più amate dai giocatori, anche se i puristi continuano a preferire i manuali di gioco di D&D classico.

KRAKEN © – sito di giochi di ruolo fantasy pen & paper e online, rpg su console, recensioni di romanzi e libri fantasy, con articoli di approfndimento sui giochi di ruolo e sezione download per scaricare nuove avventure, classi o razze per il vostro gioco di ruolo fantasy preferito.